Il cancro dei personalismi e della critica facile.

in Cronache Tagliacozzane

Tagliacozzo città della roccia spaccata, Tagliacozzo città Divisa.

 

Bisogna smetterla di boicottare ogni iniziativa per il solo motivo del “non sono io l’organizzatore” o della critica facile… così non andiamo da nessuna parte. Questo modo di agire è un vero e proprio cancro per Tagliacozzo. Invito tutti a PARTECIPARE alla Festa dell’Autunno e a tutte le prossime iniziative, chiunque sia l’organizzatore, bisogna iniziare a collaborare attivamente! pubblicizziamo i nostri eventi, invitiamo gli amici, andiamo ad aiutare, diamo contributi di idee, condividiamo le notizie in massa su questo network.

 

Spero veramente che da questa iniziativa di Sabato e Domenica si possa avviare un processo che riavvicini la gente, un processo di collaborazione tra le associazioni e le proloco del nostro comune che spero porti, nel giro di qualche anno, ad avere un paese più unito e in grado di organizzare VERI eventi e iniziative di PAESE (se non di Territorio).

 

Guardiamoci intorno…

 

Questa è una proposta per la città, una sorta di patto per ricostruire ciò che è stato distrutto, questo è un invito a tutte le forze politiche, sociali, imprenditoriali, professionali, e di categoria ad impegnarsi in prima persona senza se e senza ma alla ricotruzione di un tessuto sociale ridotto a brandelli.

 

Un PATTO PER TAGLIACOZZO, ovvero una collaborazione incondizionata alla vità del Paese.

Gabriele NoWhere Venturini. Dopo aver studiato archeologia Medioevale all'Università "La Sapienza" di Roma ho pensato bene di fare l'informatico per lavoro. Ho fatto l'amministratore nella mia città con una delega alla Cultura e oggi mi lecco le ferite scrivendo e fotografando cose.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.