pensieri e immagini in ordine sparso

Category archive

Cronache Tagliacozzane

L’odio diventa codardo, se ne va mascherato in società e si fa chiamare giustizia.

in Assolti in silenzio/Cronache Tagliacozzane/Società

Lo scrittore austriaco Schnitzler, autore del pensiero che ho utilizzato come titolo di questo scritto, rappresenta con una modernità sconcertante quello che penso oggi quando vedo carissimi amici che gioiscono dell’arresto dei genitori di Renzi. Si, devo dire la verità, mi fa un certo effetto… purtroppo quando il tifo politico ti fa dimenticare d’emblée il principio della presunzione di innocenza c’è poco da commentare, qualcuno…

continua

E’ qui la festa? No.

in Cronache Tagliacozzane

985 giorni con il pensiero costante di cosa avrei scritto oggi, perché sapevo che sarebbe arrivato questo momento. In questi anni “la bozza” di questo messaggio è cambiata di continuo, la classica immagine del tizio che scrive e poi butta il foglietto dopo qualche rigo di testo. Di solito scrivevo appunti prima di andare a dormire (non fatelo mai perchè è peggio di bere 1000…

continua

Ce lo meritiamo uno così?

in Blog/Cronache Tagliacozzane

Era il 31 Agosto quando decisi di prendermi una pausa dai social network e dalla polemicuccia quotidiana. Oggi torno a scrivere a distanza di mesi e purtroppo lo faccio in un modo che mi sarei veramente risparmiato. Per questo chiedo scusa in anticipo. Quello che scriverò a molti potrà risultare stucchevole (per me lo è) ma di tanto in tanto si rende necessario rispondere anche alle…

continua

Sob! ancora con le isole pedonali…

in Blog/Cronache Tagliacozzane

E già, siamo nel XXI secolo, strano è? eppure in questo strano luogo si continua a litigare sulle Isole Pedonali e osserviamo attoniti persone che vivono in funzione dell’automobile. Ci sono cose che faccio veramente fatica a capire, potrei fare un’infinità di esempi come il tizio che puliva la macchina all’01.30am mentre uscivo dal Cinema, oppure il vicino di casa che cementifica un piccolo giardino…

continua

Politica “Arte del dividere”

in Cronache Tagliacozzane

Ho sempre creduto che fosse il contrario, ma oggi purtroppo la politica è diventata “l’arte del dividere” e persone che potrebbero aiutare, contribuire preferiscono schierarsi in queste mini fazioni totalmente inutili e dannose. Io non sono un organizzatore di eventi, non sono un netturbino, non sono un boscaiolo, non sono uno spalatore, non sono una guida turistica ma se si fa una giornata ecologica partecipo,…

continua

Il “fil rouge” che lega le Salsicce, una chiesa e il disagio giovanile

in Cronache Tagliacozzane

Questo è un racconto triste.  Sarebbe bello poter scrivere “Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale” ma purtroppo non è così. Tagliacozzo, 03 Novembre 2012, un Sabato d’autunno come tanti altri e Gancio, Verdolin e Saltatempo, dopo un’aperta e democratica consultazione, decidono di passare la giornata fuori le mura del paese. Si decide all’unanimità per una…

continua

Corsi e ricorsi storici, tra sport, delinquenti e scavalcatori di muretti

in Cronache Tagliacozzane

Circa 10 anni fa un gruppo di giovani scapestrati tagliacozzani armati di nastro adesivo, di una “Palla” e di qualche ginocchiera presero possesso del campetto in marmo della Piscina. Quella banda di delinquentucci, di ragazzacci di strada (continuando la tradizione di Roberto e Mario) organizzarono per molti anni tornei di Beach Volley senza Beach… si arrivò a tornei con oltre 40 squadre. La piscina, già mezza…

continua

Provincialismo e Considerazioni sul Festival Internazionale di Mezza Estate

in Cronache Tagliacozzane

Sono amministratore da un paio di mesi, fino a pochi giorni fa ero un “normale” (si fa per dire) ragazzo (anche qui si fa per dire) tagliacozzano. Ho sempre avuto un rapporto con il festival controverso, più male che bene, non tanto per la programmazione, ma per il fatto che spesso si identificano le manifestazioni con chi le organizza.   Questo porta a valutare il…

continua

Il cancro dei personalismi e della critica facile.

in Cronache Tagliacozzane

Tagliacozzo città della roccia spaccata, Tagliacozzo città Divisa.   Bisogna smetterla di boicottare ogni iniziativa per il solo motivo del “non sono io l’organizzatore” o della critica facile… così non andiamo da nessuna parte. Questo modo di agire è un vero e proprio cancro per Tagliacozzo. Invito tutti a PARTECIPARE alla Festa dell’Autunno e a tutte le prossime iniziative, chiunque sia l’organizzatore, bisogna iniziare a collaborare…

continua

Ti sei perso? Torna sopra