pensieri e immagini in ordine sparso

Category archive

Assolti in silenzio

Chi sbaglia paga, anzi no…

in Assolti in silenzio

Ciao Gabriele, volevo esprimerti solidarietà per quello che ti è successo. E’ capitata una cosa simile a “mio padre/mio zio/mio fratello/me…” purtroppo quando finisci nelle mani di queste persone oltre ad essere innocente devi avere anche molta fortuna. Questa è la frase che ho sentito più spesso in questi anni e mi ha fatto riflettere. Ho capito che esistono tantissimi casi meno “pubblici” di mala…

continua

Il senso della giustizia e la bava

in Assolti in silenzio/Politica

Oggi ho letto sulla Stampa altre dichiarazioni del grande #davigo. Il quale prima afferma che “L’unica parte buona del processo è il pm, le parti private fanno i propri interessi” e subito dopo, parlando di risarcimenti per ingiusta detenzione afferma che “In buona parte non si tratta di innocenti, ma di colpevoli che l’hanno fatta franca”, già in passato autore di affermazioni del tipo “non esistono…

continua

L’odio diventa codardo, se ne va mascherato in società e si fa chiamare giustizia.

in Assolti in silenzio/Cronache Tagliacozzane/Società

Lo scrittore austriaco Schnitzler, autore del pensiero che ho utilizzato come titolo di questo scritto, rappresenta con una modernità sconcertante quello che penso oggi quando vedo carissimi amici che gioiscono dell’arresto dei genitori di Renzi. Si, devo dire la verità, mi fa un certo effetto… purtroppo quando il tifo politico ti fa dimenticare d’emblée il principio della presunzione di innocenza c’è poco da commentare, qualcuno…

continua

Mandrillo o Carne da Macello?

in Assolti in silenzio

E si il fango, ve lo ricordate? quello che non viene mai lavato via, quello che viene usato per fomentare folle inferocite, per distruggere persone… quello che se casca sulla Raggi è brutto, ma se casca su altri è normale. In pochi si rendono conto di quanto sia inumano questo spregevole giustizialismo ed è anche per questo che sono rimasto molto sorpreso dalle parole di…

continua

Ti sei perso? Torna sopra